La statua della Madonna di Fatima (Portogallo) approda, a Rignano Garganico. Dopo il suo lungo andare in varie località italiane, la stessa a bordo della “Cappella Mobile”, accompagnata da P. Michele di Forlì e scortata dagli automezzi Protezione Civile locale e dei Carabinieri, è giunta, sabato pomeriggio alle ore 18.00. Ad accoglierla all’ingresso del paese, nell’ampia Piazza Sandro Pertini, c’era una folla di gente devota, capeggiata dal Parroco, Don Santino Di Biase e coadiuvato dal vice Don Antonio Gianfelice e da altri chierici. Qui, Don Santino ha spiegato il perché di questa visita speciale della Madonna.

A suo dire il tutto è legato a San Giovanni Paolo II, papa assai devoto alla Madonna e in particolare a quella di Fatima. A lei e alla sua intercessione egli ha attribuito la salvezza dall’attentato del 13 maggio 1981, che coincide con quello del 13 maggio 1917, giorno della prima apparizione della Vergine ai pastorelli. “La pallottola estratta dal ventre del Papa – ha detto il parroco – è ora incastonata nella corona sul capo della Madonna, venerata a Fatima, Santuario da lui visitato e consacrato al mondo”. Non a caso fu questo Pontefice a volere che la devozione a questa Madonna fosse diffusa in tutto il mondo. Il legame con Fatima è testimoniato anche dalla  rivelazione di Suor Lucia (l’ultima dei pastorelli rimasta in vita) allo stesso Papa del famoso segreto che ebbe alla vigilia della II Guerra Mondiale, ossia che la Russia si sarebbe convertita e che la pace avrebbe regnato per lungo periodo, come fu per davvero.

Dopo di che la statua è stata condotta in processione per un breve giro nel quartiere di San Rocco, attraversando la centralissima Via Leonardo Da Vinci, addobbata a festa con palloncini colorati e parapetti mobili su entrambi i lati. Idem per i successivi Corsi Roma e Giannone, fino alla rinascimentale Chiesa Matrice dell’Assunta, dove è stata collocata nei pressi dell’Altare Maggiore per le altre funzioni a seguire.

Tutto questo, è scritto in un manifesto, per rendere il mese mariano ancora più avvertito ed amato dal popolo devoto. Sempre nella mattinata di sabato c’è stata la S. Messa Solenne di Mons. Giovanni Checchinato, vescovo di San Severo, con la concessione della Santa Cresima ad una decina di adepti. Martedì, per le sacre funzioni della giornata, officerà Padre Francesco, responsabile dell’Opera della “Famiglia Cuore Immacolato di Maria” (rappresentanza italiana del Santuario Madonna di Fatima) di Forlì.

La statua continuerà ad essere venerata nel medesimo tempio sino a domenica prossima, allorché sarà prelevata, per seguitare la sua “Peregrinatio” devozionale presso le altre città e strutture in programma. Con questa iniziativa mariana, ancora una volta la chiesa di Rignano dimostra di essere all’avanguardia sulla via dell’innovazione e dell’avanzamento del credo. (AntDV)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *