9 strutture alberghiere nella provincia di Foggia destinate all’emergenza Covid-19

0

“Nell’ultima riunione fra il Presidente della Regione Puglia, il Direttore del Dipartimento Salute, i Direttori Generali della ASL e dei due policlinici: di Bari e Foggia, si è preso atto dell’estrema pericolosità ed inefficacia degli ospedali misti” afferma l’ex parlamentare europeo Elena Gentile: “per questo si è deciso di selezionare tre Ospedali Covid-19: uno al Nord della Puglia, uno al Centro e uno al Sud”. Per la parte Nord è stato scelto il Policlinico ‘Riuniti di Foggia’, con l’aggiunta di 35 posti letto presso la pneumologia del D’Avanzo. Limitando l’emergenza Covid a tre strutture in tutta la Puglia si riduce l’impatto sui servizi e i reparti delle strutture ospedaliere rimanenti.

La Regione Puglia e la Protezione Civile hanno sottoscritto, inoltre, un accordo con le associazioni di categoria del turismo, per destinare 24 strutture alberghiere all’emergenza Covid-19, di cui 9 solo nel foggiano. Le strutture andranno ad accogliere i pazienti che non hanno un abitazione dove trascorrere il periodo di isolamento necessario, i pazienti ospedalizzati ma ancora a rischio contagio e gli operatori sanitari che ne faranno richiesta per motivi familiari e/o logistici.

Acquistati anche una notevole quantità di macchinari e reagenti per aumentare di almeno il 50% il numero attuale dei tamponi, a tal proposito il medico cerignolano commenta: “Naturalmente tutto questo è importante ma non ancora sufficiente. C’è ancora molto da fare, a partire dal potenziamento e coinvolgimento della medicina territoriale, e da misure di maggiore tutela e prevenzione di tutto il personale socio/sanitario e di tutti coloro che abbiamo mandato al fronte a tutela della nostra sicurezza”. (Ornella DI MAGGIO)

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here