A San Giovanni Rotondo nasce Ambasciata dell’Alba del Parlamento della Legalità Internazionale.

0

L’Istituto Tecnico “Luigi Di Maggio” di San Giovanni Rotondo diventa sede dell’Ambasciata dell’Alba del Parlamento della Legalità Internazionale.

E’ stata inaugurata a San Giovanni Rotondo presso l’Istituto Tecnico “Luigi Di Maggio” (rappresentato dal Dirigente Scolastico Rocco D’Avolio) l’Ambasciata dell’Alba del Parlamento della Legalità Internazionale. All’evento hanno preso parte diversi sindaci del Parco Nazionale del Gargano, tra cui l’ospitante Michele Crisetti. Presenti tra gli altri anche i primi cittadini di San Marco in Lamis, Michele Merla, di San Nicandro Garganico, Matteo Vocale, e di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo D’Arienzo.

“Qualche mattina fa ho partecipato, insieme ad altri colleghi sindaci del Gargano e all’on. Marialuisa Faro, alla cerimonia di istituzione dell’Ambasciata dell’Alba del Parlamento della Legalità Internazionale, presso l’Istituto Tecnico ‘Luigi Di Maggio’ di San Giovanni Rotondo, frequentato anche da alunni sannicandresi. Un momento bello di condivisione di esperienze virtuose insieme ai ragazzi della scuola, che devono essere il terreno su cui seminare l’abitudine e la convinzione a stare dalla parte giusta, quella delle regole, del rispetto reciproco, della voce ai deboli e agli emarginati. Ringrazio il dirigente Rocco D’Avolio per questa esperienze bella e utile. Che spero di poter replicare anche con i giovani di San Nicandro. E grazie anche all’instancabile presidente Nicolò Mannino per la sua testimonianza”. Lo ha dichiarato Matteo Vocale, sindaco di San Nicandro Garganico, che ha partecipato all’inaugurazione dell’importante “Ambasciata” nella città di San Pio.

Ospiti d’onore dell’iniziativa Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco, rispettivamente presidente e vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale.

Il Dirigente Scolastico D’Avolio, reduce di un successo che ha condiviso con tutta la sua scuola e cioè il conferimento dell’Oscar dell’Onestà, ritirato lo scorso quattro settembre a Monreale in occasione del V Convegno del Parlamento della Legalità Internazionale, ha programmato nei dettagli una giornata che passerà sicuramente alla storia. Una di quelle che ha visro protagonisti i giovani, gli studenti, loro, le vere personalità che fanno della scuola “una autentica palestra di vita”.

Sabato 30 ottobre 2021 è stata inaugurata l’Ambasciata dell’Alba a firma del Parlamento della Legalità Internazionale, a seguire è stato presentato il volume “Faremo urlare le pietre”, un testo unico e singolare nato dopo un confronto di due anni fa con Nicolò Mannino il quale – entrando nel cuore degli alunni e alunne riuniti in aula magna – al termine di una meravigliosa conferenza ha ricevuto un fiume di lettere che sintetizzavano quanto di più vero e di bello stava rannicchiato nel cuore dei giovani. Con il “sì” degli studenti ecco che il Dirigente Scolastico ha dato il via alla stesura di un libro che ha un titolo che dice tutto “Faremo urlare le pietre”.

Il testo è stato consegnato ai destinatari proprio sabato 30 ottobre quando dalla sede di Presidenza del Parlamento della Legalità Internazionale, sita a Monreale, Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco (che ha curato la conclusione del testo) sono stati ospiti virtuali degli studenti e con loro “sveglieranno l’aurora”, proponendo un cammino culturale che educa alla solidarietà e all’amore vero verso quanti sono stanchi di tirare pietre verso gli altri dimenticando di “non guardare mai la pagliuzza nell’occhio del fratello ma prendere coscienza della trave che ognuno porta nel suo modo di agire”.

Le pietre che urlano diventano libro.

di Nicolò Mannino

È bastato un incontro culturale in aula magna e una mezz’oretta di attenzione e riflessione e tanti fogli di carta si sono riempiti di “battiti di cuore” dove i silenzi non sono mai stati d’oro. Stiamo palando dei meravigliosi studenti dell’Istituto Statale Superiore “Luigi Di Maggio” di San Giovanni Rotondo (Foggia) Comune noto al mondo intero per la bella figura del Santo dei poveri, Padre Pio. Grazie alla professionalità ma principalmente alla bellezza di cuore e di accoglienza del Dirigente Scolastico Rocco D’Avolio e a un collegio docenti unico, compatto, professionalmente ineccepibile e molto umano e collaborativo, ecco che le lettere dei giovani studenti del “Gargano” sono diventate pietre di inciampo, pugni nello stomaco,urli di verità mai dette e che hanno trovato un microfono adeguato in una scuola palestra di vita. Miracolo? no semplicemente un frutto di una intelligente azione culturale di un dirigente scolastico che profuma di studenti e non amante delle pose di prima fila. Frutto di docenti che sanno che a scuola si naviga tutti insieme verso la stessa direzione, mirando al cuore degli alunni e alunne che sono il vero termometro che azzera la dispersione scolastica. A fine mese saremo a San Giovanni Rotondo e sappiamo già che i preparativi sono meravigliosamente “Unici”.

Il libro è pronto. Il titolo dice tutto “Faremo Urlare Le pietre”. Le pietre sono quelle verità che se non hanno voce a scuola, in una scuola che è palestra di vita, rischiano di tramutarsi in tritolo che esplode sull’asfalto della solitudine. Grazie caro Rocco – grande Dirigente Scolastico – grazie amici studenti, un abbraccio cari docenti del “Luigi Di Maggio”. Arrivederci al trenta ottobre per svegliare l’aurora inaugurando l’Ambasciata dell’Alba… la stessa che è nel vostro cuore.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here