Dieci misure interdittive antimafia per altrettante aziende garganiche

antimafia

Dieci misure interdittive antimafia sono state adottate dal Prefetto di Foggia Raffaele Grassi nei confronti di altrettante imprese che operano sul Gargano, nel Foggiano.

«I provvedimenti hanno l’obbligo più che mai di assicurare l’economia legale e di distogliere gli appetiti criminali verso settori che possono essere aggrediti in un momento di estrema sensibilità come quello che stiamo vivendo», ha commentato il prefetto di Foggia Raffaele Grassi. Da giugno dello scorso anno ad oggi sono state adottate in Capitanata 30 interdittive antimafia.

Il provvedimento impedisce all’imprenditore di avere rapporti contrattuali con la Pubblica Amministrazione e lo priva della possibilità di essere titolare di licenze o autorizzazioni dal Comune. (La Gazzetta del Mezzogiorno)