Elezioni Comunali a San Marco in Lamis: 5 candidati sindaci, ma le liste non sono complete in attesa dei salti della quaglia.

0

Tutto pronto o quasi per le Elezioni Comunali a San Marco in Lamis. 5 candidati sindaci finora, ma le liste non sono complete in attesa dei salti della quaglia.

Il salto della quaglia è lo sport preferito da alcuni politici sammarchesi, che nelle prossime ore potrebbero tornare in campo per vincere l’oro dei valtagabbana. La competizione, ancora una volta, è quella delle Elezioni Amministrative, previste per il 3-4 ottobre 2021.

Le liste, composte da un candidato sindaco e da “soli” 16 candidati consiglieri comunali, dovranno essere presentati al massimo entro il 4 settembre 2021. Tutte e cinque gli schieramenti sono in difficoltà, mentre gli aspiranti primi cittadini Michele Merla (uscente), Angelo Cera, Antonio Turco, Tiziano Paragone e Raffaele Daniele fanno finta di nulla e la serenità che in realtà non hanno.

I telefoni di mezza San Marco sono incandescenti, così pure i messaggi su WhatsApp, su Messenger e Telegram. Tutti cercano il colpo grosso, quel candidato o quei candidati che possano dare il là ad una competizione tutta in discesa. E tutti cercano lo “sportivo”, ovvero l’esperto del salto della quaglia che potrebbe fare la differenza tra una coalizione e l’altra.

La politica sammarchese da sempre ci ha abituati ai voltagabbana e ai ritorni di fiamma, è accaduto anche alle scorse elezioni comunali, quando vinse per una manciata di voti e grazie a 4 candidati del venerdì notte l’uscente Michele Merla, espressione del Partito Democratico e oggi candidato alla guida della civica “Per San Marco”.

E non è escluso l’accordo dell’ultima ora: ovvero la fusione di due o più coalizioni che potrebbe avvenire anche entro stanotte.

Fantapolitica? Vedremo, intanto la campagna elettorale è già entrata nel vivo e se la popolazione vorrà questa volta boccerà proprio i voltagabbana e gli amanti delle quaglie saltatrici.

Leggi anche:

Guerra politica tra Cera e Merla a San Marco in Lamis: si contendono la poltrona della città.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here