Europee: in Puglia M5S crolla ma resta primo partito al 26%, Lega al 25%, Pd al 16,6%

0

Forza Italia con l’11,1% dei voti, seguita da Fratelli d’Italia all’8,9% e da +Europa al 4,99%. Calo dell’affluenza.

I risultati degli scrutini danno la Puglia in controtendenza rispetto al trend nazionale che vede il partito di Salvini in testa con il circa il 34% dei consensi, seguito dal Pd e staccando i pentastellati di 17 punti. Il M5S pur arretrando rispetto alle politiche di un anno fa resta il primo partito in Puglia – dati in linea in tutta la Circoscrizione meridionale – con il 26,2% dei consensi, seguito dalla Lega con il 25,2% (alle scorse elezioni per Bruxelles aveva raccolto lo 0,6%) e dal Pd con il 16,6%. E’ il responso degli scrutini ormai quasi ultimati che vedono al quarto posto Forza Italia con l’11,1% dei voti, seguita da Fratelli d’Italia all’8,9% e da +Europa al 4,98% (da registrare il boom del sindaco di Bitonto che con 27mila voti prevale su Alfonso Pisicchio).

LE POLITICHE E LE EUROPEE 2014: RAFFRONTO

Tale dato dimostra una certa resistenza del M5S nel tacco d’Italia sia pure con una retromarcia: il partito guidato da Di Maio segna comunque un crollo rispetto alle Politiche di un anno fa quando ottenne il 45% in Puglia ma migliorerebbe il 24,6% delle Europee di 5 anni fa. Sempre con un confronto con le Politiche di un anno fa, il Pd ottenne in Puglia il 13,6% contro il 33,5% delle Europee del 2014 a guida Matteo Renzi. Forza Italia sempre in calo rispetto al 18,7% di un anno fa e al 33,5% delle Europee. Bene, invece, il partito della Meloni, che guadagna punti rispetto al 3,7 di marzo 2018, in linea con il risultato delle Europee del 2014.

LA PROIEZIONE NAZIONALE

In base alla prima proiezione, con una copertura del 3%, del consorzio Opinio Italia per la Rai, alle Europee la Lega è il primo partito con il 30%. Il Pd è al 21,3%, M5S è al 20,2%, Forza Italia 10%, al Fratelli d’Italia 6%, e Più Europa al 3,9%.

SECONDO EXIT POLL

In base al secondo Exit poll del consorzio Opinio Italia per la Rai, alle Europee la Lega si conferma il primo partito con il 27-31%. Il Pd è al secondo ma con una forchetta un po’ limata rispetto al primo exit e pari al 20,5-24,5% (era al 21-25). Conferme per M5s (18,5-22,5), Forza Italia (8-12%), Fratelli d’Italia (5-7%).

PRIMO EXIT POLL

Lega primo partito alle Europee con una forbice tra il 27 e il 30%, seguito dal Partito democratico (21-24%), dal Movimento 5 stelle che si attesterebbe tra il 20 e il 23%, da Forza Italia (9-11%), Fratelli d’Italia (5-7%) e Europa+Italia in Comune 2,5-4: è questo il dato dei primi exit poll. Se venisse confermato tale trend si tratterebbe di un risultato clamoroso con il Pd avanti al Movimento 5 stelle che registrerebbe un crollo dei consensi. Un dato quest’ultimo da leggere con il calo dei votanti nelle zone – soprattutto al Sud – che avevano rappresentato un serbatoio importante per i pentastellati. Si tratta, come detto, di exit poll che dovranno essere confermati dalle proiezioni che arriveranno nel corso della notte.

Per gli exit poll Opinio Rai i Dem si collocano tra il 21% e il 25% mentre i Cinque Stelle sono tra il 18,5% e il 22,5%. Per i Multi poll Swg per la 7 il Pd è tra il 21 e il 24% e il M5S tra il 20% e il 23%. Per gli intention poll Tecné Mediaset i Dem si collocano tra il 20,5% e il 24,5%, contro il M5S, fermo in una forchetta tra il 18,5% e il 22,5%. Infine, per gli Instant Poll per Skytg24, il Pd è tra il 21,5% e il 24,5% e il M5S fra il 20% e il 23%.

I seggi sono chiusi e, una volta chiuso il numero dei votanti, partirà lo scrutinio. Per la Lega si tratta di un risultato eccezionale: basti pensare che 5 anni fa in Puglia il vecchio Carroccio (Lega nord) ottenne lo 0,5%. (gdm.it)

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here