FOTOGALLERY | Città blindate per questo ponte pasquale

0

Nella foto che segue, vediamo l’ingresso della città di Monte Sant’Angelo, dove il Sindaco Pierpaolo d’Arienzo, con un’ordinanza ha disposto – oltre alla chiusura di tutti gli esercizi commerciali, ad eccezione delle farmacie e delle parafarmacie, nelle giornate di domenica 12 e lunedì 13 aprile – il divieto di “ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza se non per motivate situazioni di necessità o urgenza; il raggiungimento di seconde case e località di vacanza; l’organizzazione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni altra forma di riunione in luogo pubblico o privato”.

Nell’immagine che segue, vediamo il Sindaco di San Giovanni Rotondo, Michele Crisetti, al fianco della Polizia Locale, che perlustra le vie di accesso alla città di San Pio.

Nell’immagine che segue vediamo una città di Vieste come non avremmo mai voluto vederla, considerando che questo, è il periodo del risveglio e dell’inizio della stagione lavorativa per tutta la comunità viestana.

Infatti anche il Sindaco ,Giuseppe Nobiletti ha riportato queste parole: “Oggi sarebbe stato il giorno del risveglio dal letargo invernale della nostra città. Alberghi aperti, strade gremite, spiagge piene di gente… e perché no… qualche temerario in acqua.
Molto probabilmente avremmo avuto una delle stagioni estive piu belle degli ultimi anni.
Con i miei compagni di viaggio saremmo stati indaffarati tra l’approssimarsi delle feste patronali, l’apertura di nuovi cantieri e, naturalmente, la preparazione per la tappa del giro d’Italia.
Invece ci troviamo catapultati in una Pasqua surreale, blindata, condita di tanta ansia per il futuro.
Ma non possiamo darla vinta al virus, non dobbiamo mollare.
Il grande popolo viestano ha affrontato nella sua storia tante difficoltà e, ne sono certo, con le sue capacità supererà anche questa.”

 

L’immagine che segue è Manfredonia, anche qui posti di blocco e città deserta

 

 

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here