Giuseppe Nobiletti è il nuovo sindaco di Vieste.

0

Era già tutto preventivato. Giuseppe Nobiletti della lista “Vieste sei tu” diventa sindaco di Vieste. Perde ovviamente la sua lista “civetta”.

Giuseppe Nobiletti con il 98,74% è il nuovo sindaco di Vieste. Era scontata la sua elezione a primo cittadino per il ritiro anticipato dei concorrenti.

Nobiletti è espressione del Partito Democratico ed era alla guida del movimento civico “Vieste sei tu“.

Il commento del neo-sindaco viestano: “5966 volte grazie a tutti i miei concittadini che ci hanno dato fiducia per la seconda volta. È stata una campagna elettorale particolare, ma non per questo meno impegnativa, che ha visto uno straordinario successo della lista ‘Vieste Sei tu’ La partecipazione al voto di 6415 persone ha spazzato via anche le residue polemiche sul raggiungimento del famoso quorum del 40% (pari a 4.312 voti). Non solo il quorum è stato raggiunto e superato già nella sola giornata di domenica, ma i 6415 votanti rappresentano oltre il 75% degli elettori che normalmente si recano a votare durante le elezioni comunali. Avevamo chiesto alla città di darci un segnale attraverso il voto e questo segnale è arrivato forte e chiaro. Ora ci aspettano 5 anni di duro lavoro e di nuove sfide per portare la nostra amata Vieste sempre più in alto. Sento dal più profondo del cuore di rivolgere un grande ringraziamento alla Squadra che è stata al mio fianco per più di 5 anni ed ha contribuito al raggiungimento dei tanti traguardi e di questo strabiliante risultato, ed un particolare ‘grazie’ alla consigliera uscente Maria Pina Azzarone, amica preziosa e fedele che rimarrà sempre e comunque al nostro fianco. Un ringraziamento va inoltre a tutti i candidati che non sono riusciti ad entrare in consiglio comunale nonostante l’ottimo consenso conseguito: a loro va un forte abbraccio. Il loro contribuito sarà importante per il raggiungimento di nuovi traguardi. Infine un grosso in bocca al lupo agli eletti che avranno il difficile compito di fare meglio di quanto già fatto in questi 5 anni. Grazie”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here