Grotta Paglicci: i suoi tesori preistorici oggi disponibili sul web e nel Museo virtuale a Rignano Garganico.

0

I tesori preistorici di Grotta Paglicci da questa estate disponibili sul web e nel Museo del Paleolitico a Rignano Garganico.

Grotta Paglicci è uno dei siti Paleolitici più importanti al mondo. Gli scavi archeologici effettuati negli ultimi 50 anni hanno restituito reperti di immenso valore artistico e culturale, che tutto il pianeta ci invidia.

La grotta è ubicata nel territorio di Rignano Garganico, il più piccolo comune della Montagna del Sole, in quella parte di Puglia dove l’uomo ha vissuto ininterrottamente dai 500.000 anni fa ad oggi.

A Paglicci sono stati rinvenuti oltre 45.000 reperti: pitture parietali, graffiti su ossa e sassi, sepolture intere e parziali, resti di pasto, resti a cani domestici, resti di caccia, strumenti litici ed altro.

Da questa estate è possibile scoprirli o riscoprirli in paese o sul web, grazie all’apertura del Museo del Paleolitico, gestito dall’Associazione Talia, e al sito web ideato dagli Amici di Grotta Paglicci (www.grottapaglicci.it).

Che dire: non vi resta che andare a Rignano o collegarvi al sito internet di cui sopra, dove è possibile scaricare anche un volume intero in PDF, scritto dall’archeologo Arturo Palma di Cesnola ed edito dalla Regione Puglia.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here