Il dr. Francesco Niglio: “Dovete restare a casa, la vostra insensibilità è solo incoscienza e menefreghismo!”

0

Scrive a gran voce sul suo profilo social il dr. Francesco Niglio, Dirigente Medico Cattedra di Chirurgia Pediatrica presso Azienda Ospedaliero-Universitaria OO.RR. Foggia: “Probabilmente o certamente i 766 morti di ieri,dato purtroppo stabile,non fanno riflettere ….. non so se a pochi o molti che dimostrano di non avere coscienza e senza offendere nessuno un briciolo di intelligenza ed affollano le strade per pura esibizione…..

Leggo dei molteplici post che esortano a stare a casa dei tanti cittadini espressione di grande civilta’ ed è giustissimo proseguire… Voglio ancora una volta stamattina ed a gran voce ripetere questa esortazione a stare a casa e seguire quello che è stato definito isolamento sociale. Lo faccio mettendoci la faccia come rappresentante di quella categoria di persone che viene definita ad alto rischio e cioe’ sono” Immunodepresso” Se non fosse chiaro e spero lo leggano in tanti per vivere e per non avere il rigetto del mio rene e dico il mio rene che mia madre mi ha donato assumo quotidianamente questi farmaci che riducono le mie difese immunitarie in maniera importante e quindi la mia stessa vita è a rischio o nell amigliore della ipotesi tornerei in dialisi.

Il trapianto mi ha permesso dopo 5 lunghi anni di dialisi,10-12 ore al giorno di dipendenza da una macchina per sopravvivere,e di arresti domiciliari senza colpa in cui ogni forma di dignita’ era annullata e spesso la disperazione prendeva il sopravvento.. Stare a casa tra mille comodita’ non credo sia un sacrifico per nessuno se significa preservare la vita. Sono tornato a sorridere realmente,a sentirmi utile ma anche a piangere ma sono tornato a dire amo la vita.. Smettiamola di dire Francesco ha patologie pregresse,sto bene amo la vita e voglio continuare a fare cio’ che mi fa stare bene il mio lavoro,il mio volontariato ed i miei affetti compresi i miei due cani….

Non potete voi che uscite senza motivazioni giuste e plausibili mettere a rischio la mia vita e quella di tanti che come me hanno combattuto per la vita e di chi lo sta facendo in questo momento. La vostra insensibilita’ che in questo momento in cui leggete il mio post dal cellulare godendovi apparentemente il sole è solo incoscienza e scusatemi per la volgarità’ menefreghismo… Per il mio trapianto ho lottato e combattuto tra mille sofferenze e non può’ essere la stupidita’ di chi crede che il coronavirus sia una semplice influenza o voglia fare una stupida e sciocca esibizione a mettere a rischio la mia vita o meglio la mia seconda vita…

Ricordate che accanto a voi c’è sempre chi con grande dignità’ ed in silenzio sta combattendo la sua battaglia per la vita… Stamattina con orgoglio ed a testa alta da paziente prima voglio rappresentare tutti i miei fratelli immunodepressi che amano la vita e combattono per essa in un equilibrio fragile e molte volte precario. Non puo’ essere la sciocca stupidita’ ed incoscienza di molti a poter vanificare la nostra seconda vita e parlo al plurale..

Non avete solo letto di immunodepressione come una bella parola forse anche difficile ma adesso sapete che la immunodepressione cammina con le mie gambe con tutta la sua fragilita’ ma anche la mia voglia smisurata di amare la vita ed è lo slogan piu vero . Il coronavirus è un problema di tutti e non solo di pochi…. Amo la vita con la mia immunodepressione e voglio continuare a ringraziare il dono ricevuto con il trapianto dedicandomi a chi soffre in silenzio…Grazie …..”

Restate a casa per me/noi immunodepressi e per tutti voi….

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here