Quattro milioni di euro per ripulire le strade provinciali pugliesi e scovare i maleducati

0
abbandono rifiuti

Il piano è stato presentato questa mattina in videoconferenza dall’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Stea, dal direttore generale di Ager, Gianfranco Grandaliano e dalla funzionaria del dipartimento Ambiente, Barbara Valenzano.

Per il progetto sono stati stanziati tre milioni di euro, le cinque Province e la Città Metropolitana di Bari hanno già inviato un elenco delle strade che necessitano di interventi di pulizia straordinaria per abbandono di rifiuti, l’assessorato ha provveduto ha ripartire i tre milioni in base al numero di segnalazioni, ampiezza del territorio e popolazione: alla provincia di Foggia sono stati destinati 640mila euro, alla Bat 300mila euro, al territorio di Bari 588mila euro, alla provincia di Taranto 438mila euro, al Brindisino 378mila euro, per la provincia di Lecce sono a disposizione 648mila euro. Per ogni provincia, attraverso un bando, verrà selezionata una società che si occuperà degli interventi di pulizia.

Ai tre milioni si aggiunge un ulteriore milione di euro che la Regione mette a disposizione dei Comuni per acquistare le fototrappole per individuare chi abbandona i rifiuti per strada. “L’appello che rivolgo ai pugliesi – ha aggiunto Stea – è di essere rispettosi dell’ambiente, non solo quando si è nelle proprie case». Valenzano ha aggiunto che l’Unione europea aveva segnalato 2mila casi di infrazioni per abbandono di rifiuti e discariche non autorizzate, le sanzioni sono state evitate grazie agli interventi di bonifica realizzati. «Non è un intervento spot, ma organico che coinvolge tutti i territori contemporaneamente», ha concluso Grandaliano.

4 IMPIANTI DI COMPOSTAGGIO – Il nuovo piano per la gestione dei rifiuti della Regione Puglia verrà presentato e approvato in Giunta regionale «entro la prima decade di giugno”: lo ha annunciato questa mattina l’assessore regionale all’Ambiente, Gianni Stea, rispondendo ad una domanda durante la conferenza stampa di presentazione del piano straordinario di pulizia delle strade provinciali.

«Il piano rifiuti – ha precisato Stea – è quasi ultimato e verrà presentato e discusso in Giunta entro la prima decade di giugno.

Dopo l’approvazione partirà l’iter in Consiglio regionale». Il nuovo piano prevede la realizzazione di alcuni impianti di compostaggio e di selezione di carta per il recupero di carta, vetro e plastica. «Per quanto riguarda l’impianto di compostaggio a Bari – ha aggiunto il direttore generale di Ager, Gianfranco Grandaliano – dovrebbe entrare in funzione ad ottobre, noi ci auspichiamo anche un pò prima.

Sarà un impianto a gestione pubblica e potrà ricevere sino a 750 tonnellate di frazione organica. Per l’impianto di compostaggio di Brindisi la progettazione è pronta, per quello di Foggia, invece, la progettazione dovrebbe essere consegnata a giorni, comunque entro fine mese. Contemporaneamente stiamo avviando le procedure per realizzazione degli impianti di carta, plastica e vetro che sorgeranno a Foggia, Monte Sant’Angelo e Ugento». E’ in ballo anche la costruzione di un quarto impianto di compostaggio a Lecce, ma Grandaliano ha precisato che «stiamo ancora nella fase dell’individuazione dell’area idonea». Voce: La Gazzetta del Mezzogiorno

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here