Reddito di cittadinanza: una falla che può essere pagata a caro prezzo da un disoccupato

0

Carlo (nome di fantasia) si è dimostrato molto preparato e competente al colloquio di lavoro, ma non è stato assunto. Disoccupato, ha fatto domanda per il reddito di cittadinanza, ma non è stata accettata. La sua “colpa”? Avere un papà pensionato: il reddito familiare supera così le soglie necessarie per poter accedere al sussidio. Carlo è disperato perché forse non troverà mai un impiego: il capo dell’azienda presso la quale ha fatto il colloquio di lavoro preferirebbe assumere chi percepisce il reddito di cittadinanza, così da poter avere gli sgravi contributivi previsti dalla legge. E così Carlo continuerà ad essere disoccupato, e senza reddito di cittadinanza.

Reddito di cittadinanza e bonus per chi assume: come stanno le cose

Eccolo il cortocircuito nel mondo del lavoro generato dai bonus alle assunzioni per chi assume i beneficiari del reddito di cittadinanza. Gli sgravi per le imprese che assumono un disoccupato titolare del sussidio voluto dal Movimento 5 stelle rischiano di trasformarsi in un boomerang, penalizzando i giovani disoccupati la cui domanda di Rdc non è stata accolta.

Voce: Today.it

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here