Regione: “Fino a 40.000 euro ad edificio scolastico per interventi urgenti”

0

Negli scorsi giorni la Giunta Regionale, su indicazione dell’Assessore regionale all’Istruzione,
Formazione e Lavoro, Sebastiano Leo, ha autorizzato l’utilizzo di nuovi fondi per l’edilizia
scolastica, provenienti da economie residue dei Bilanci autonomi delle precedenti annualità.

Con una Delibera del 2018 la Regione Puglia aveva già messo a punto l’utilizzo di risorse
residuali, già impegnate in favore degli Enti Locali della Puglia, per coprire le richieste dei
Comuni e delle Province per piccoli interventi di edilizia scolastica.

In continuità con quella Delibera del 2018, la Regione autorizza ora l’utilizzo di altre economie residue, provenienti dal
Piano Triennale di Edilizia scolastica 2007/2009, per finanziare interventi finalizzati al ripristino
delle normali condizioni di operatività scolastica, a seguito di incidenti come furti, incendi,
allagamenti o a seguito di fenomeni locali di sfondellamento dei solai, accertate dagli organi
competenti, per un’entità massima pari a 40.000 euro.

Prevista la collaborazione della Task Force per l’Edilizia scolastica dell’Agenzia della coesione, ai fini di operare i dovuti
approfondimenti in merito alle problematiche evidenziate dai comuni e alla congruità delle
richieste economiche degli stessi.

“La misura ha avuto una grande rilevanza in quanto gli enti locali hanno potuto far fronte alle
situazioni più urgenti determinatesi negli edifici scolastici, che impedivano di fatto la fruibilità
delle strutture, con ripercussioni sulla continuità didattica” ha commentato l’Assessore Leo che
aggiunge: “È stato possibile finanziare 24 interventi di edilizia scolastica ma nel contempo sono
giunte numerose ulteriori richieste, per interventi finalizzati al ripristino delle normali condizioni
di operatività scolastica.

È di fondamentale importanza in questo momento emergenziale garantire la didattica a distanza, ma non dobbiamo dimenticare la ripresa delle attività in presenza, assicurando sempre ambienti scolastici sicuri e idonei. Pensiamo ad un nuovo inizio in
totale sicurezza per gli studenti e le studentesse della Puglia quando torneranno ad affollare le
scuole della nostra regione”.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here