Vittorio Feltri: “I Satrapi del virus non facciano della Lombardia succursale di Foggia”

2

Nell’editoriale sull’emergenza Coronavirus del 5 Aprile, Vittorio Feltri, con l’intento di voler difendere la sua regione dalle “nefandezze” di cui è accusata, non si è risparmiato nel gettare fango su alcune regioni del Sud Italia, né di proseguire la serie di attacchi gratuiti alla città di Foggia. Nel suo repertorio ricordiamo già frasi come: “Conte veste bene nonostante sia di Foggia” o “Conte e il suo zoo di terroni”. Questa volta il Direttore di ‘Libero’ ha detto: “non si illudano i satrapi del virus di venire qui dalle nostre parti col miraggio di rendere la nostra amata terra una specie di succursale di Foggia”.

Nonostante il Sud stia lottando con le unghie e con i denti contro questo virus anche senza i rifornimenti di dispositivi individuali, che sono stati dirottati in gran parte in Lombardia, e nonostante moltissimi medici e infermieri del capoluogo dauno si siano offerti volontari per tamponare l’emergenza che affliggeva le regioni del Nord Italia, questo non sembra aver scalfito in alcun modo il sentimento di astio e la necessità di creare una distinzione tra Nord e Sud per il Direttore di ‘Libero’. (Ornella DI MAGGIO)

2 COMMENTS

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here